Home
Nuovo codice di comportamento: una censura autoritaria e pericolosa PDF Stampa
Scritto da Administrator   
Giovedì 18 Novembre 2021 18:57

Dopo aver furbescamente atteso la conclusione delle elezioni municipali per non dover affrontare questo tema spinoso in campagna elettorale, il sindaco Sala e la sua giunta hanno approvato definitivamente il nuovo Codice di comportamento dei dipendenti comunali, che entrerà in vigore il prossimo 25 novembre.

È vero che rispetto al testo presentato alla RSU e alle organizzazioni sindacali nei primi mesi del 2021 sono state cancellate le parti più odiosamente repressive.

Restano però due articoli fondamentali che lo rendono per noi inaccettabile.

L 'articolo 7, che mira a limitare la partecipazione a associazioni, organizzazioni e comitati che in qualche modo contrastino le decisioni del Comune.

E l'articolo 15, che CENSURA i rapporti con la stampa e l'uso dei social network, anche al di fuori dell'orario di lavoro.

In sostanza si vuole imporre ai dipendenti comunali una sorta di "obbligo di fedeltà" ai politici e ai dirigenti di turno.

È una stretta autoritaria ingiustificata e pericolosa, CHE CONTRASTA CON L'ARTICOLO 21 DELLA COSTITUZIONE SULLA LIBERTA' DI ESPRESSIONE.

Contrasteremo l'applicazione di questi articoli sia sul terreno sindacale che su quello legale.

La libertà si difende praticandola!

Adl Cobas - Sial Cobas - Slai Cobas - USI

Scarica e diffondi il comunicato

 

 

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Novembre 2021 19:05
 
Copyright © 2024 www.comunemilanoprendiamolaparola.org. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Chi è online

 26 visitatori online

Collettivo Prendiamo la Parola

Crea il tuo badge

Il Collettivo Prendiamo la Parola
aderisce a:

Pubblico Impiego in Movimento