Home News Slai Cobas
Notizie dallo Slai Cobas
23 febbraio 2019 - Assemblea pubblica sul decreto sicurezza PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 21 Febbraio 2019 17:00

23 febbraio 2019 ore 15.30
Assemblea pubblica sul decreto sicurezza
CentRho - Piazza S. Vittore - Rho

La crisi economica si abbatte sui lavoratori e le loro famiglie e questo governo, come i precedenti, nonostante le promesse elettorali e la propaganda, è incapace di dare risposte adeguate ai veri problemi del paese e delle fasce popolari. la classe dirigente risolve la crisi distruggendo i servizi pubblici e i diritti dei lavoratori, distruggendo il salario e il reddito familiare attraverso il lavoro flessibile e precario sottopagato. Ma questo non basta.
La crisi economica non risolta sta facendo crescere ovunque le mobilitazioni e il dissenso. I governi Pd e ora M5S-Lega non hanno saputo rispondere alla crisi e temono la reazione delle masse popolari e dei lavoratori. per questo il governo Pd ha emanato il “decreto Minniti”, per questo il governo M5S-Lega inasprisce la repressione del dissenso con il “decreto Salvini”.
Il decreto sicurezza è composto da tre parti:

  • controllo e gestione dell’immigrazione: l’obiettivo non è la sicurezza, ma il controllo della forza lavoro immigrata che viene selezionata in utile e superflua da espellere a seconda delle necessità della classe imprenditoriale italiana;
  • controllo del territorio e sicurezza pubblica e urbana: l’obiettivo non è la sicurezza, ma la militarizzazione dei territori per reprimere ogni forma di dissenso e soprattutto il dissenso dei lavoratori in sciopero o organizzati in picchetti e presidi;
  • contrasto alla criminalità organizzata: l’obiettivo non è colpire le mafie, ma rendere vendibili ai privati (quindi anche a prestanomi dei mafiosi) i beni confiscati.

Temono l’aggravarsi della crisi e delle lotte e vogliono colpire preventivamente tutte le figure e le organizzazioni potenzialmente conflittuali. questo è il decreto Salvini: uno strumento di repressione contro i lavoratori, tutti i lavoratori, che lottano per salario e diritti.

Scarica la locandina in formato jpg

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Febbraio 2019 13:26
 
Milano 6 Settembre 2011: video dello Sciopero Generale dei Sindacati di Base PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 13 Settembre 2011 09:46

SCIOPERO GENERALE CONTRO IL GOVERNO. MANIFESTAZIONE a MILANO dei SINDACATI d BASE da Largo Cairoli a piazza San Babila. A piazza Cordusio un imponente schieramento di polizia impedisce al corteo di andare davanti alla BORSA

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Settembre 2011 09:49
 
6 settembre 2011 Sciopero Generale del Sindacalismo di Base PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 24 Agosto 2011 18:16

USB - Slaicobas - ORSA - Cib-Unicobas  - Snater - SICobas  - USI


Comunicato stampa


Dichiarazione congiunta: SCIOPERO GENERALE 6 settembre 2011


Le confederazioni e le organizzazioni sindacali USB, Slaicobas, ORSA, Cib-Unicobas, Snater, SICobas e USI riunitesi il giorno 24 agosto 2011, hanno condiviso e concordato quanto segue.

Ultimo aggiornamento Giovedì 25 Agosto 2011 07:15
Leggi tutto...
 
Il capitalismo ha fatto crack e presenta il conto ai lavoratori PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 16 Agosto 2011 09:43

La devastante controffensiva globale del capitale in atto è figlia della radicalizzazione a destra dell’intero quadro politico e della definitiva involuzione neoconsociativa del sindacalismo confederale e sconta una evidente difficoltà delle lotte di resistenza  dei lavoratori e di quelle sociali che, se anche destinate ad allargarsi sotto i colpi della crisi, ad oggi sembrano non bastare ad allontanare quel prospettato “ritorno al medioevo”  in cui vorrebbero precipitarci.

Leggi tutto...
 
Ghedini fa rinviare il processo di Paola sulla strage di Praia a Mare (Marzotto) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 13 Ottobre 2010 06:33

PAOLA 12 ottobre 2010.
Rinviato il processo per la STRAGE di PRAIA per gli impegni parlamentari dell'avv. GHEDINI, difensore dei dirigenti della MARLANE MARZOTTO: dal martedì al venerdì non si può fare il processo perchè lui è impegnato a Montecitorio.
Assordante silenzio e assenza di media, partiti e sindacati di stato.
Pietro MARZOTTO e gli altri 13 imputati sono difesi anche da Piero Giarda (Confindustria), dal senatore Pietro Calvi (responsabile giustizia del PD e ora eletto alla Corte Costituzionale dal parlamento) e da Giuliano Pisapia, candidato sindaco della "sinistra" a Milano.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 13 Ottobre 2010 06:44
 


Copyright © 2019 www.comunemilanoprendiamolaparola.org. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Chi è online

 23 visitatori online

Collettivo Prendiamo la Parola

Crea il tuo badge

Il Collettivo Prendiamo la Parola
aderisce a:

Pubblico Impiego in Movimento