Home Edicola
Edicola Collettivo Prendiamo la Parola del Comune di Milano
Controinforma n. 0 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 12 Gennaio 2006 00:00

Controinforma n. 0

CONTROINFORMA nasce da un lavoro comune che alcune organizzazioni sindacali di base (Slai Cobas e i Cobas del Pubblico Impiego) insieme a strutture autorganizzate come il Collettivo “Prendiamo la Parola” del Comune di Milano, il Coordinamemto lavoratori e delegati RSU dei Monopoli di Stato, hanno messo in piedi per costruire uno strumento di dibattito, di circolazione dei contenuti e di proposizione di iniziative per i lavoratori pubblici.
CONTROINFORMA nasce non come strumento di appartenenza ma come apertura al contributo di lavoratori autorganizzati, delegati RSU, altri organismi di base con pari dignità tra tutti, senza primogeniture di sorta.

In questo numero:

  • Riforma del Tfr, cosa succede nel pubblico impiego?
  • Contratto integrativo Agenzia delle Entrate: tra aziendalismo e flessibilità
  • I tempi degli aumenti contrattuali e la continua perdita del potere d’acquisto
  • No al furto della liquidazione né oggi né nel 2008
  • Le dichiarazioni sindacali e del Centro-Sinistra sulla riforma del TFR
  • Contratto agenzie fiscali: cronaca di un disastro annunciato
  • Comune di Milano: uno sguardo sulle R.S.U.
  • Dal Cobas del Comune di Genova: "Democrazia sindacale, concertazione e lotte…"
Ultimo aggiornamento Giovedì 30 Gennaio 2014 07:21
 
Bollettino Prendiamo la Parola n. 3 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 25 Marzo 1998 00:00

NOI LAVORATORI DEL COMUNE DI MILANO
PRENDIAMO LA PAROLA
numero 3  - 25 marzo 1998

 

“PRIVATIZZAZIONE” è la parola-chiave che sta alla base del progetto di ristrutturazione che  l'amministrazione comunale sta mettendo a punto: privatizzazione dei rapporti di lavoro e privatizzazione di un buon numero di servizi.
Secondo i nuovi organigrammi i dipendenti comunali a tempo pieno passerebbero in breve tempo dagli attuali 18 mila a 13 mila. Lo strumento per attuare la riduzione di personale è fornito dalla legge Bassanini, che permette - attraverso la mobilità e la cassa integrazione - di espellere dai posti di lavoro il personale considerato "eccedente".

Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Ottobre 2014 13:30
Leggi tutto...
 
Bollettino Prendiamo la Parola n. 2 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 30 Gennaio 1998 00:00

NOI LAVORATORI DEL COMUNE DI MILANO

PRENDIAMO LA PAROLA

numero 2 30 gennaio 1998

CONTRATTO ENTI LOCALI: IL "BELLO" DELLA PRIVATIZZAZIONE…

Il 31 dicembre scorso è scaduto il primo contratto di lavoro degli enti locali stipulato secondo le regole della "privatizzazione del rapporto di lavoro del pubblico impiego", introdotte dal governo Amato nel '92 con il plauso dei sindacati confederali, che cianciavano di "rivoluzione normativa" e di "rilancio della contrattazione". Dopo Amato, tutti gli altri governi hanno proseguito l'attacco alle condizioni normative ed economiche dei lavoratori in generale, in particolare contro il pubblico impiego. Dove vige una sorta di abolizione del diritto di sciopero, dove di fatto non esiste libertà di organizzazione sindacale extra-confederale, e dove sono state introdotte solo le norme sfavorevoli del rapporto di lavoro privatistico.

Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Ottobre 2014 13:30
Leggi tutto...
 
Bollettino Prendiamo la Parola n. 1 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 11 Dicembre 119 00:00

Bollettino Prendiamo la Parola n. 1

11 dicembre 1997

Il Collettivo Prendiamo la Parola del Comune di Milano pubblica e distribuisce un giornalino con notizie riguardanti l'attività dell'Amministrazione Comunale.

Questo è il primo numero uscito nel lontano 1997.

Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Ottobre 2014 13:29
Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345Succ.Fine»

Pagina 5 di 5
Copyright © 2022 www.comunemilanoprendiamolaparola.org. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Chi è online

 11 visitatori online

Collettivo Prendiamo la Parola

Crea il tuo badge

Il Collettivo Prendiamo la Parola
aderisce a:

Pubblico Impiego in Movimento